Ti trovi in Home  » Politici  » Daniela SBROLLINI  » Infanzia, passa l'emendamento

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Daniela SBROLLINI

Alla data della dichiarazione: Deputato (Gruppo: PD) 


 

Infanzia, passa l'emendamento

  • (17 ottobre 2008) - fonte: Uff. Stampa - Pd Veneto - inserita il 18 ottobre 2008 da Lorenzo DE BEI

    La legge 285 del 1997 che promuove i diritti e le opportunità per l’infanzia e l’adolescenza sarà parzialmente rifinanziata con 10 milioni di euro all’anno per il periodo 2009-2011. E’ questa la conseguenza di un emendamento alla legge finanziaria in corso di discussione alla Camera presentato dall’on. Daniela Sbrollini e che ha avuto il consenso della Commissione Affari sociali e del Governo. Si tratta di uno dei pochi emendamenti del centro sinistra approvati. Le risorse per rifinanziare la legge 285, “tagliata” invece dal Governo in sede di presentazione della proposta, saranno reperite con una riduzione delle dotazioni di varie missioni di spesa del ministero dell’Economia e di quello dello Sviluppo economico.

    “E’ un piccolo ma significativo successo – ha commentato l’on. Sbrollini – perché la legge 285 (varata dal Governo di centro sinistra) ha permesso in questi anni agli enti locali di elaborare progetti avanzati su temi così importanti come l’infanzia e l’adolescenza. Ora con questo emendamento c’è qualche disponibilità anche se molto limitata e non sufficiente a garantire e sostenere gli enti locali in questo ambito. Siamo così riusciti a portare a casa qualche risultato in Commissione, anche se siamo in un Parlamento umiliato nelle sue funzioni di indirizzo e controllo, di fronte ad un atteggiamento del Governo e della maggioranza non dialogante e propositivo e comunque in una situazione di stretta copertura finanziaria. L’unanimità espressa in commissione e l’assenso espresso a nome del Governo dal sottosegretario Fazio fanno sperare in un’approvazione anche in aula dell’emendamento. Non sono molti i fondi, ma è già qualcosa rispetto allo zero proposto dal ministro Tremonti con la manovra di bilancio”.

    L’on. Sbrollini, come seconda firmataria, ha presentato altri 6 emendamenti che sono stati respinti. Inoltre ha portato in Commissione come prima firmataria un ordine del giorno che impegna il Governo a rifinanziare la legge 53 del 2000 sui congedi parentali per garantire aiuti concreti e supporti adeguati alla maternità e paternità (accolto dal Governo come raccomandazione) e altri ordini del giorno (che sono stati firmati, per regolamento, da altri deputati oltre che da lei) che sono stati approvati con il voto favorevole di tutta la Commissione Affari Sociali e del Governo. Negli ordini del giorno approvati si impegna il Governo a rifinanziare il fondo decennale per gli asili nido e a considerare come priorità l’introduzione all’interno delle Guardie mediche la figura del medico pediatra. Solo il gruppo del Pd in Commissione Affari sociali della Camera ha espresso parere negativo per le parti di propria competenza sul disegno di legge Finanziaria 2009

    Fonte: Uff. Stampa - Pd Veneto | vai alla pagina
    Argomenti: pd, infanzia, Finanziaria 2009 - 2011, emendamento | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato