Ti trovi in Home  » Politici  » Daniela SBROLLINI  » Decreto Anticrisi. "Il PD riesce realmente ad essere l’unico difensore degli amministratori locali"

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Daniela SBROLLINI

Alla data della dichiarazione: Deputato (Gruppo: PD) 


 

Decreto Anticrisi. "Il PD riesce realmente ad essere l’unico difensore degli amministratori locali"

  • (19 gennaio 2009) - fonte: web site - Pd Veneto - inserita il 21 gennaio 2009 da Carraro Gasparin

    “Questo O.d.G. rappresenta la risposta più concreta all’emendamento votato dal centrodestra e dalla Lega in commissione Bilancio - afferma l’on. Sbrollini - Provvedimento che esenta dal rispetto del Patto di stabilità il Comune di Roma; un nuovo aiuto esclusivo per la Capitale che aveva già incassato da questo Governo 500 milioni di euro".

    Nell’intervento in aula l’on. Daniela Sbrollini si è soffermata su 2 questioni fondamentali:

    * la proposta di aprire una riflessione seria sulla situazione in cui versano gli enti locali alla luce dei tagli previsti in Finanziaria e a quello dell’ICI.
    “Bisogna adottare in tempi brevi - ha dichiarato l’on. Sbrollini - provvedimenti capaci di sostenere i livelli istituzionali locali di questo Paese”. Su questo punto la Deputata vicentina ha ricordato l’impegno dei tantissimi Sindaci veneti che da tempo chiedono al Governo di poter trattenere nei territori una percentuale dell’IRPEF per poter erogare servizi adeguati ai propri cittadini. Proposta che sin da subito trova l’appoggio della Sbrollini e dei Parlamentari Veneti del PD.
    * L’altro concetto espresso è un forte attacco alla Lega, che nei territori utilizza un linguaggio aggressivo e propagandistico, ergendosi come unico difensore degli interessi del Nord, ma che a Roma non esita a piegarsi e ad accettare provvedimenti di aiuto e supporto alla tanto detestata Capitale o alla città di Catania.
    "È giunto il momento - afferma Sbrollini - di smascherare questo doppio atteggiamento leghista, i cittadini devono sapere che le promesse della Lega nei lavori Parlamentari restano carta morta”!
    Esempio concreto è l’O.d.G. presentato dall’on. Dal Lago (sullo stesso tema di quello sollevato dall’on. Sbrollini) ordine del giorno che però nella riformulazione imposta dal Governo, e accettata dalla parlamentare leghista, viene snaturato perdendo ogni sua efficacia ed utilità; questo perché si prevede che, per poter usufruire dell’esenzione dal patto di stabilità, i Comuni devono esibire le stesse specificità della città di Roma; cosa che nei fatti si presenta impossibile, perché nessun Comune è paragonabile alla Capitale".

    Fonte: web site - Pd Veneto | vai alla pagina

    Argomenti: tagli, finanziaria, roma, veneto, irpef, ici, lega, sindaci, Nord, Roma Capitale, patto di stabilità | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato