Ti trovi in Home  » Politici  » Giocondo TALAMONTI  » QUALE FUTURO PER GLI ISTITUTI PROFESSIONALI?

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Giocondo TALAMONTI

Alla data della dichiarazione: Assessore  Comune Terni (TR) (Partito: PDCI) 


 

QUALE FUTURO PER GLI ISTITUTI PROFESSIONALI?

  • (02 marzo 2009) - fonte: Terniinrete - inserita il 12 agosto 2009 da 3605
    Ci risponde l'Ing. Giocondo Talamonti, preside dell’ IPSIA “Sandro Pertini” di Terni L’istruzione professionale ha svolto negli ultimi anni una meritoria funzione sociale, di accoglienza e di attrazione verso la formazione di giovani fra cui alcuni destinati all’uscita dal sistema scolastico. Oggi la scelta precoce degli studenti è vista come una selezione di classe inaccettabile: da una parte gli studenti che potranno permettersi per condizione sociale una laurea, dall’altra quelli che inseguono una qualifica al termine del periodo di formazione. Oggi non è più così, l’istruzione Professionale è orientata verso il futuro perché pone al centro la preparazione dell’individuo in un qualsiasi contesto che dialoga con le esigenze del territorio. Ciò cozza contro i tentativi di smantellarne la struttura, come ad esempio il sorgere di tante agenzie formative o il taglio degli assistenti tecnici in un momento in cui bisogna preparare i giovani attraverso la pratica laboratoriale, gli stages, l’alternanza scuola-lavoro, i tirocini. Per qualificare da un punto di vista professionale i nostri studenti e consegnare un prodotto che li renda competitivi sul mercato globale, insiste il preside Talamonti occorre formare una persona che sia anche critica con le sue conoscenze, il suo saper essere e saper leggere il cambiamento. Questo è l’IPSIA, debole in entrata E FORTE IN USCITA, PERCHE’ CONSENTE A TANTI DI TROVARE PRESTO UN LAVORO.
    Fonte: Terniinrete | vai alla pagina
    Argomenti: scuola, ipsia | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato