Ti trovi in Home  » Politici  » Attilio SCHNECK  » Maggioranza. «È già cambiata»

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Attilio SCHNECK

Alla data della dichiarazione: Pres. Giunta Provincia Vicenza (Partito: Lega)  - Consigliere Provincia Vicenza (Lista di elezione: Lega) 


 

Maggioranza. «È già cambiata»

  • (14 aprile 2011) - fonte: Il Giornale di Vicenza - inserita il 16 aprile 2011 da lucamenini

    «La coalizione ha perso i pezzi. Rimpasto in Giunta? Un'ipotesi»

    «La maggioranza è già cambiata. Chi ha voluto questa situazione dovrà rispondere agli elettori. Ci sarà un'altra maggioranza che porterà avanti questa amministrazione». Queste le dichiarazioni rilasciate a TvA dal presidente della Provincia, Attilio Schneck, e trasmesse in serata, alla fine di una giornata, l'ennesima, delicata e difficile in Provincia.

    Dopo lo scivolone in Consiglio sul voto segreto all'emendamento sulla grande distribuzione al Ptcp (piano di coordinamento territoriale) la situazione è fluida. Ma, anche a seguito delle dichiarazioni di Schneck, la maggioranza è sull'orlo di un precipizio o è già caduta? Le interpretazioni sono diverse. Due i dati sicuri. Primo. Della mozione di sfiducia al presidente del Consiglio, Valter Gasparotto, annunciata da Schneck il giorno dopo la spaccatura, non esiste traccia: i numeri non ci sono.
    Secondo. Lunedì si terrà un vertice in casa Pdl con i coordinatori e vicari regionali per fare il punto della situazione. L'obiettivo è ricomporre la maggioranza.

    NUMERI.
    La politica si fa coi numeri. E a palazzo Nievo, da quando la maggioranza si è spaccata per due voti, si fanno conti e ri-conti per capire quanti sono con e quanti contro. Ci si è contati, per esempio, tra le file dei "fedelissimi" della maggioranza Pdl - Lega e si è visto che a 25 non si arriva. Quindi pare messa da parte, almeno per il momento, la mozione di sfiducia al presidente del Consiglio, Valter Gasparotto. Si sta anche lavorando per firmare una sorta di "fiducia" al presidente Schneck, attraverso un documento che, se tutto andrà come previsto, verrà presentato nel Consiglio del 21 aprile.
    Una documento (di cui si è discusso anche martedì pomeriggio con la maggioranza riunita nell'ufficio presidenziale) che è stato modificato più volte perché, oltre alla fiducia al presidente, inizialmente pare prevedesse la ferma condanna al comportamento di Gasparotto. Ma qui i dissidenti Lega Massimo Sbicego, Fernando Zanini e Renato Roman con Ezio Sambugaro, Dc Alleanza di centro, insieme ai cinque del Pdl che hanno presenziato al voto segreto (Arrigo Abalti, Tonino Assirelli, Valter Gasparotto, Ornella Galleazzo e Aida Selvaggi) hanno fatto quadrato su Gasparotto. E quindi il documento di fiducia è stato "ammorbidito" e resto condivisibile. A quanto è dato a sapere i dissidenti non l'avrebbero ancora sottoscritto, ma erano disponibili a farlo. Questo almeno fino a ieri sera quando le dichiarazioni di Schneck hanno suscitato un vero e proprio vespaio.

    RIMPASTO.
    In un'intervista a TvA Schneck dichiara: «La maggioranza non è più quella di partenza. Chi ha voluto questo dovrà rispondere agli elettori. Le cose sono ancora molto fluide, certo, e saranno valutate. Ma intanto ci sarà un'altra maggioranza che porterà avanti questa amminsitrazione. Il rimpasto di Giunta? Un'ipotesi». Così si confermano le voci secondo le quali Schneck stava già lavorando per una sorta di "vendetta" che si doveva maturare dopo il voto al Ptcp. E cioè un rimpasto di Giunta: a fare le valigie dovrebbe essere l'assessore Marcello Spigolon. Schneck sostiene che «la maggioranza è già cambiata». Ma intende numericamente, perché ha perso componenti, o solo politicamente?

    Fonte: Il Giornale di Vicenza | vai alla pagina

    Argomenti: pdl, Lega Nord, rimpasto, provincia di vicenza | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato