Ti trovi in Home  » Politici  » Giorgio ORSONI  » «Venezia trattata come un pied-à-terre»

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Giorgio ORSONI

Alla data della dichiarazione: Sindaco  Comune Venezia (VE) (Partito: PD)  - Consigliere  Consiglio Comunale Venezia (VE) (Lista di elezione: Lista Civica - Cen-Sin) 


 

«Venezia trattata come un pied-à-terre»

  • (08 ottobre 2011) - fonte: La Nuova di Venezia e Mestre - inserita il 08 ottobre 2011 da 31

    «E' grave e molto quel che è accaduto, il Governo ha trattato la città come un suo pied-à-terre, il ruolo della cittadinanza in questo gioco avvilente è pari a zero. Eppure siamo noi che diamo alla Biennale tutte le strutture e io come sindaco siedo da vicepresidente nel Cda dell'Ente».

    E' questo il nuovo intervento del sindaco Giorgio Orsoni sulla designazione di Giulio Malgara alla presidenza della Biennale di Venezia da parte del ministro Galan.

    «Non sono contrario all'impiego di manager nelle pubbliche istituzioni. Tuttavia pretendo che ci sia affinità tra ruolo pubblico e attitudini professionali, sensibilità culturali di quel manager. In questo caso dove sono questi requisiti?»

    «Credo poco a Galan messo alle corde da Berlusconi. Anche perché ho visto che ha infilato, o vorrebbe farlo, nel Cda della Biennale il suo capo-gabinetto. Suona un pò come un commissariamento dello stesso Malgara. Inoltre c'è un risvolto della vicenda che ha a che fare proprio con i rapporti diretti, personali tra Galan e Zaia: non si sopportano a vicenda e si fanno continuamente degli sgarbi. Galan ha voluto dar dimostrazione a Zaia di quanto gliene freghi della sua opinione, del suo potere».

    LEGGI L'INTERVISTA DALL' UNITA'

    Fonte: La Nuova di Venezia e Mestre | vai alla pagina

    Argomenti: nord est, venezia, nomine, galan, biennale, sindaco di Venezia | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato