Ti trovi in Home  » Politici  » Mario MONTI  » Gli alti tassi italiani sovvenzionano il debito di Berlino

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Mario MONTI

Alla data della dichiarazione: Senatore a vita -  Pres. del Consiglio  


 

Gli alti tassi italiani sovvenzionano il debito di Berlino

  • (04 agosto 2012) - fonte: il Sole 24 Ore.com - inserita il 05 agosto 2012 da Carraro Gasparin

    In un'intervista allo Spiegel, il punto sull'attuale crisi dell'Eurozona.

    «Se tutto va secondo i piani resterò in carica fino aprile 2013 e spero che per allora avrò potuto salvare l'Italia dalla rovina finanziaria».

    «Conto sul sostegno morale di alcuni amici amici Ue, Germania in testa: sostegno morale e non finanziario».

    Gli alti tassi d'interesse che l'Italia deve pagare sui titoli di Stato, secondo il premier italiano «sovvenzionano i bassi tassi tedeschi». Su tale condizione pesa sicuramente «il rischio di una frantumazione dell'Eurozona». «Senza questo rischio i tassi d'interesse per i titoli di Stato tedeschi sarebbero anche un po' più alti». L'Eurozona da anni è accompagnata da tensioni «che assumono le sembianze di una disgregazione psicologica dell'Europa».

    Il premier italiano, parlando all'opinione pubblica tedesca, lancia un chiaro monito: non bisogna lasciare che l'euro si trasformi in un elemento di divisione, perché questo metterebbe a repentaglio le stesse «fondamenta del progetto europeo».

    Il risentimento antitedesco

    «Nei mesi scorsi mi ha molto preoccupato, e l'ho raccontato alla cancelliera Merkel, il crescente risentimento del Parlamento italiano contro l'Europa, contro l'euro e contro i tedeschi. Se avessi dovuto tenere in considerazione le posizioni del Parlamento italiano, dal quale avevo avuto indicazioni di far passare gli Eurobond non avrei dovuto dare il consenso italiano nell'ultimo consiglio europeo» (di fine giugno ndr).

    «Ogni governo ha il dovere di guidare il proprio parlamento. Se i governi seguissero esclusivamente le decisioni dei parlamenti la rottura dell'Europa sarebbe più probabile della sua integrazione».

    Fonte: il Sole 24 Ore.com | vai alla pagina

    Argomenti: UE, europa, debito, germania, Parlamento Italiano, crisi finanziaria, euro, Merkel, titoli di Stato, eurozona | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      1   voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato