Ti trovi in Home  » Politici  » Delia MURER  » Pari opportunità, Italia e Germania a confronto

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Delia MURER

Alla data della dichiarazione: Deputato (Gruppo: PD) 


 

Pari opportunità, Italia e Germania a confronto

  • (19 settembre 2012) - fonte: www.deliamurer.it - inserita il 21 settembre 2012 da Carraro Gasparin

    Si è tenuta a Roma, lo scorso 17 settembre, un’importante conferenza sulla democrazia paritaria che ha messo a confronto deputate e senatrici del Pd, rappresentanti dell’associazionismo italiano e alcune deputate della Spd tedesca. Il titolo dell’incontro era “Eccellenze Femminli. Una scelta di qualità”.

    La conferenza è stata organizzata dalla Friedrich Ebert Stiftung. “E’ stata una importante occasione per mettere a confronto idee, situazioni, progetti e per cominciare a costruire una politica europea per la democrazia paritaria. Un primo passo per una piattaforma comune che ci conduca, poi, a politiche integrate per la costruzione di una Europa paritaria in cui donne e uomini condividano lavoro, carriere e responsabilità familiari”.

    Dalla conferenza è uscito un documento condiviso che pubblichiamo integralmente.

    Democrazia paritaria: le donne sono determinanti per il futuro dell'Europa

    Nell'ambito della conferenza, “Eccellenze Femminili. Una scelta di qualità”, promossa dalla Friedrich Ebert Stiftung e dalla Conferenza Donne Pd tenutasi a Roma il 17 settembre 2012 alla presenza di rappresentanti parlamentari di Pd ed Spd dichiariamo quanto segue:

    Vogliamo uscire dalla crisi creando nuove opportunità.

    Vogliamo dare impulso al processo di integrazione europea.

    Vogliamo una partecipazione paritaria delle donne e degli uomini a tutti i livelli e in tutti i processi decisionali della politica senza la quale la democrazia resta incompiuta. Lavoreremo per costruire una società in cui donne ed uomini condividano in maniera paritaria lavoro, carriera e responsabilità familiari.

    I Paesi in crisi hanno urgente bisogno di una prospettiva di crescita, che deve rappresentare ora il principale compito dell'Unione Europea. In questo contesto, servono investimenti nell'educazione e nella ricerca, nella lotta alla disoccupazione giovanile e nella promozione dell'occupazione femminile.

    Vogliamo andare oltre le misure di austerità adottate, che se pur necessarie non hanno risolto la crisi, in particolar modo i tagli al sociale hanno colpito particolarmente le donne.

    Le necessarie misure di risparmio devono tener conto della parità di genere. Le entrate pubbliche devono essere integrate da una maggiore partecipazione dei grandi patrimoni e degli alti redditi e deve essere attuata una regolamentazione duratura dei mercati finanziari.

    Solo con una coerente politica di genere possiamo realizzare il futuro dell'Europa e dei nostri due Paesi: senza uguaglianza non esiste alcuno sviluppo duraturo e neanche alcuna giustizia sociale in Europa.

    Proponiamo diverse iniziative legislative europee:

    - accesso paritario al mercato del lavoro;

    - affermazione della parità salariale fra donne e uomini;

    - riduzione dell'occupazione precaria favorendo un lavoro che assicuri garanzie sociali ed esistenziali;

    - quote che garantiscano un aumento della rappresentanza femminile nei consigli d'amministrazione e di vigilanza;

    Per questo ci impegniamo:

    - per ottenere a tutti i livelli (comunale, regionale, nazionale ed europeo) leggi elettorali che consentano un’equa ripartizione dei seggi fra donne e uomini;

    - per raggiungere la piena partecipazione delle donne all'ulteriore sviluppo dell'Unione Europea. Per questo bisogna garantire che sia il Parlamento Europeo che i Parlamenti nazionali consentano alle donne e agli uomini di partecipare in maniera paritaria alle future trattative.

    I sistemi di innovazione ben funzionanti e l'uguaglianza fra i generi sono la chiave per una crescita socialmente equa e duratura.

    Per l’Italia

    Sesa Amici, Camera dei Deputati

    Susanna Cenni, Camera dei Deputati

    Doris Lo Moro, Camera dei Deputati

    Federica Mogherini Rebesani, Camera dei Deputati

    Delia Murer, Camera dei Deputati

    Vittoria Franco, Senato della Repubblica

    Rita Ghedini, Senato della Repubblica

    Francesca Marinaro, Senato della Repubblica

    Roberta Agostini, Portavoce Donne PD

    Pia Locatelli, Presidente Internazionale Socialista Donne

    Per la Germania

    Ulla Burchardt, Deutscher Bundestag

    Caren Marks, Deutscher Bundestag

    Elke Ferner, Deutscher Bundestag

    Fonte: www.deliamurer.it | vai alla pagina

    Argomenti: Donne, europa, pari opportunità, unione europea, germania, occupazione femminile | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato