Ti trovi in Home  » Politici  » Pier Paolo BARETTA  » Superare il patto di stabilità e ridurre il cuneo fiscale per ripartire

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Pier Paolo BARETTA

Alla data della dichiarazione: Deputato (Gruppo: PD) 


 

Superare il patto di stabilità e ridurre il cuneo fiscale per ripartire

  • (19 settembre 2012) - fonte: www.areadem.info - inserita il 20 settembre 2012 da Michele GIAMMARRONI

    "Il pareggio di bilancio nel 2013 è un obiettivo positivo che allenta la morsa sul debito e consente di orientare le scelte del governo sulla crescita, evitando una manovra bis o un nuovo aumento delle tasse e dell’Iva. La strada c'è: dismissioni, con la creazione di un grande fondo nel quale far confluire il patrimonio pubblico da gestire nel mercato; superamento del Patto di stabilità, per consentire agli enti locali di investire; riduzione del cuneo fiscale sul lavoro. La discussione sulla Legge di stabilità è imminente, e ci chiamerà ad un compito arduo: riuscire a coniugare crescita e austerità, come ricordato anche oggi dal Presidente Napolitano".

    Fonte: www.areadem.info | vai alla pagina
    Argomenti: lavoro, disoccupazione, europa, dismissioni, IVA, crescita, patrimonio pubblico, patto di stabilità | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | 2 commenti | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (2)

  • Inserito il 20 settembre 2012 da Cleto MIRAGLIA
    Il mio compaesano Napolitano si ricorda di dire quello che gli pare. Ma si ricorda il numero dei decreti che ha firmato a Berlusconi? Comunque pare sia deciso. Si vende l'Italia e la si mette al mercato. Con dentro gli italiani o senza, mi sembra di capire che non importi. E poi, chi lo controlla questo mercato? Scommetto che non ci ha pensato nessuno, tanto per cambiare. Il tutto alla faccia della democrazia.
    Vota il commento: Vota100% | Vota0%
  • Inserito il 20 settembre 2012 da Lorenzo DE BEI
    Che ideona! La strada è vendere il patrimonio pubblico. E se lo dice anche Brunetta allora vuol dire che l'accordo c'è. Ma al pubblico l'avete chiesto se gli va bene, oppure fate tutto voi come al solito? Ma chissenefrega direte voi che il vostro lauto compenso ce l'avete sempre. Per la serie chi c'è c'è e gli altri si ammazzino pure. Resta il fatto che il pareggio di bilancio nel 2013 è un obiettivo. Il risultato sono proprio curioso di vederlo.
    Vota il commento: Vota100% | Vota0%

Per scrivere il tuo commento devi essere loggato