Ti trovi in Home  » Politici  » Jessy SIMONINI  » Mostra su Angelo Venturoli. Dichiarazione.

Chiudi blocco

Altre dichiarazioni nel periodo per gli stessi argomenti



Dichiarazione di Jessy SIMONINI

Alla data della dichiarazione: Assessore  Comune Medicina (BO) (Partito: PD) 


 

Mostra su Angelo Venturoli. Dichiarazione.

  • (28 aprile 2015) - fonte: Sito istituzionale Comune di Medicina - inserita il 12 febbraio 2019 da Jessy SIMONINI
    Siamo orgogliosi ed entusiasti di ospitare un evento espositivo dedicato ad Angelo Venturoli e alla sua "eredità", ovvero agli artisti del Collegio bolognese da lui fondato e a lui dedicato. Un evento che è stato possibile grazie a una forte sinergia fra istituzioni pubbliche, in particolare l'Assessorato alla Cultura del Comune di Medicina, e soggetti privati e associativi, a partire dalla Pro Loco di Medicina e dalla Fondazione Collegio Artistico Venturoli, con l'importante patrocinio del Comune di Bologna e della Regione Emilia-Romagna. Il rilancio di questa importante istituzione culturale parte proprio dalla valorizzazione di questo luogo come spazio espositivo per eventi e mostre, che ci impegniamo a rendere sempre più frequenti. L'obiettivo di questa amministrazione è dunque duplice: realizzare mostre ed eventi di notevole rilevanza, come in questo caso per Angelo Venturoli, e, allo stesso tempo, rilanciare le istituzioni culturali storiche per metterle nuovamente al centro della città, affinché tornino ad essere luoghi capace di entusiasmare e di coinvolgere i cittadini. Tornando alla mostra, sarà una grande occasione di "attraversamento": l'attraversamento di un periodo, un tempo lungo, in particolare l'Ottocento, e non solo, l'attraversamento di un luogo, Medicina, la nostra comunità, nella quale sono evidenti le tracce del passaggio di Angelo Venturoli; tracce che, a loro volta, saranno percorse, abitate, vissute, con eventi collaterali alla mostra. Scopriremo così un grande architetto, un protagonista del suo tempo, ma soprattutto un intellettuale capace di pensare al futuro, in particolare alla formazione dei giovani artisti in condizioni economiche precarie. E da lì entreremo nelle pieghe di un Ottocento forse sommerso, di certo inedito, quello bolognese; un Ottocento che si lascerà scoprire e ci accompagnerà seguendo il filo rosso del Collegio Venturoli, un'istituzione che consiglio a tutti di visitare e di conoscere. Io stesso ho partecipato alla realizzazione di alcune schede del catalogo generale delle opere di questa mostra, analizzando in particolare i documenti che testimoniavano la vita all'interno del collegio, a partire dai Diari del Segretario. E' stato un viaggio sentimentale nel piccolo mondo antico del Collegio, dell'Ottocento Bolognese. E anche la mostra, forse, bisognerà immaginarla un po' come un viaggio sentimentale.
    Fonte: Sito istituzionale Comune di Medicina | vai alla pagina
    Argomenti: cultura, turismo, mostra | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato