Ti trovi in Home  » Politici  » Angela Raffa  » Seminari dell'Ateneo sulla riforma, il MeetUp Amici di Grillo: "Perchè solo relatori a favore del sì?"

Dichiarazione di Angela Raffa


 

Seminari dell'Ateneo sulla riforma, il MeetUp Amici di Grillo: "Perchè solo relatori a favore del sì?"

  • (22 novembre 2016) - fonte: TempoStretto - inserita il 07 novembre 2018 da Marco ORIOLESI
    Messina - I cittadini attivisti del Meetup ‘Amici di Beppe Grillo città di Messina’ a piazza Pugliatti per distribuire un volantino in occasione dell’ultimo incontro dei seminari “I contenuti della riforma costituzionale, l’Università incontra il territorio”: “Gli incontri sono tenuti da illustri e stimati docenti dell’Ateneo Messinese, tra cui: - i chiar.mi prof.ri Luigi D’Andrea e Giacomo D’Amico firmatari del manifesto “Le ragioni del SI” a favore del Si al Referendum del 4 dicembre; - i chiar.mi prof.ri Antonio Ruggeri e Antonio Saitta promotori e partecipi di un incontro, nella stessa aula magna, in cui gli ex ministri e senatori Anna Finocchiaro e Giampiero D’Alia hanno avuto modo di spiegare la bellezza e l’importanza di questa riforma della Costituzione; - il chiar.mo prof. Giovanni Moschella sostenitore delle ragioni del SI al referendum in alcuni incontri/confronti pubblici tra esponenti del Si e del No. - la chiar.ma prof. Lina Panella già assessore al comune di Messina con la giunta di centro sinistra dal 1995 al 1998, ed al comune di Barcellona P.G. dal 2012 al 2015, non schieratasi pubblicamente per alcuna posizione in merito al referendum costituzionale. Volevamo informare che in Italia esistono anche numerosi costituzionalisti, schierati per il NO, che tengono analoghi imparziali incontri di approfondimento… anzi, scusateci l’errore, non sono imparziali, in quegli incontri è pubblicamente dichiarata la posizione dei relatori sul referendum costituzionale del prossimo 4 Dicembre. Tanto dovevamo per una completa informazione.” Era proprio e opportuno organizzare questi incontri informativi rivolti a tutti i cittadini, proprio ora che mancano pochi giorni al voto, ed a molti mesi di distanza dalla discussione ed approvazione parlamentare di questa riforma? Non è stato proprio possibile per l'Ateneo Messinese riuscire ad invitare qualcuno dei professori od illustri relatori che sono schierati per il No? Riconosciamo che uno studioso, anche se di parte, può cercare di illustrare in maniera obbiettiva la riforma. Non può sfuggire, però, ai promotori di questi seminari che l’oggettività nasce dal confronto di posizione opposte. Forse una valutazione sull'opportunità di esporre, in assenza di contraddittorio ed in piena campagna elettorale, una alta istituzione culturale come l'Università, andava fatta.
    Fonte: TempoStretto | vai alla pagina
    Argomenti: università, Costituzione, messina, Referendum Costituzionale | aggiungi argomento | rimuovi argomento
    » Segnala errori / abusi
      0   nessun voto | È rilevante questa dichiarazione? Votala! | Nessun commento | Commenta
    Pubblica su: share on twitter

 
Esporta Esporta RSS Chiudi blocco

Commenti (0)


Per scrivere il tuo commento devi essere loggato